Divieto di mastoplastica additiva per le minorenni, la legge è ufficiale

E' passato oggi al Consiglio dei Ministri il decreto legge che vieta alle ragazze minorenni di effettuare operazioni di mastoplastica additiva sul proprio seno. Con questo intervento, oltre all' impossibilità per le under 18 di ricorrere al bisturi, viene istituito anche il registro delle protesi per la tracciabilità degli impianti mammari utilizzati nelle operazioni di mastoplastica.Quando il Decreto diventerà legge gli interventi per l'aumento del seno saranno proibiti alle minorenni eccetto casi di malformazioni o patologie del seno, operazioni garantite dal servizio sanitario nazionale. Il provvedimento è stato voluto dal sottosegretario alla Salute Francesca Martini che lo ha esposto ai giornalisti. Scettici i chirurghi plastici interpellati a proposito della validità della legge: per molti è un provvedimento inutile visto che solo un 2% delle pazienti che ricorrono alla mastoplastica additiva sono minorenni. La tracciabilità delle protesi inoltre già esiste, visto che sono prodotti sicuri e garantiti dalle case che le producono. Sarebbe stato meglio un Registro degli specialisti qualificati per questo genere di interventi, dicono i chirurghi in coro, visto che oggi in Italia qualunque laureato in medicina e chirurgia, anche totalmente privo di esperienza in materia può effettuare mastoplastiche additive che richiedono una mano abile, competente e collaudata.